MTO Shahmaghsoudi ®

Il Khaneghah

Il Khaneghah

Per ottenere qualsiasi tipo di conoscenza è necessario andare a scuola e rivolgersi all’insegnante che ha la conoscenza. Nel Sufismo, la scuola è chiamata Khaneghah.

Nei tempi antichi, quando una persona stava veramente cercando la propria verità e non poteva farlo da sola, si sarebbe rivolta al Khaneghah per la guida spirituale.

Avrebbe messo da parte tutti i suoi ranghi sociali e le conoscenze acquisite e, con pura umiltà, si sarebbe rivolta al Khaneghah per scoprire la sua conoscenza innata, oltre i confini del tempo e dello spazio, attraverso la presenza dell’insegnante e la pratica dello zikr.

Khaneghah o Khaneh-gah, letteralmente significa la “Casa del Tempo Presente”.

Gah è quel momento reale o vero in cui una persona è presente e centrata nel proprio cuore. È quel momento di presenza che si deve continuamente raggiungere e prolungare, sia interiormente che esteriormente.

Ogni momento vero della propria vita deve essere scoperto e preservato dall’essere sprecato negli aspetti transienti e instabili della vita materiale. Alla fine il cancello verso i regni della conoscenza e dell’amore si apre al vero cercatore del sentiero. Il salik (cercatore) deve costantemente raccogliersi nella sua verità e non essere preoccupato della distrazione altrui, al fine di essere presente ed una cosa sola con l’esistenza in ogni momento della sua vita.